In evidenza‎ > ‎

Cos'è l'IVA?

Premessa:
Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e “come sono”, senza garanzia di alcuni tipo. www.pietrocirincione.com non sarà ritenuta responsabile di nessun danno, inclusi danni consequenziali, che possano derivare dall‟uso del presente documento. Le informazioni sono state ottenute da fonti pubblicamente disponibi. 



L'IVA è un'imposta generale sui consumi, che colpisce solo l'incremento di valore che un bene o un servizio acquista ad ogni passaggio economico (valore aggiunto), a partire dalla produzione fino ad arrivare al consumo del bene o del servizio stesso. Attraverso un sistema di detrazione e rivalsa (addebito) diritto di rivalsa, l'imposta grava completamente sul consumatore finale mentre per il soggetto passivo d'imposta (il contribuente) rimane neutrale. Infatti il soggetto passivo d'imposta, che è colui che cede beni o servizi, può detrarre l'imposta pagata sugli acquisti di beni e servizi effettuati nell'esercizio d'impresa, arte o professione, dall'imposta addebitata (a titolo di rivalsa) agli acquirenti dei beni o committenti dei servizi prestati.

L'IVA pertanto rappresenta un costo solamente per i soggetti che non possono esercitare il diritto alla detrazione e quindi, in generale, solamente per i consumatori finali.

Le operazioni si considerano eseguite al fine dell'applicazione dell'imposta:
  • 1. per le cessioni di immobili, quando viene stipulato l'atto o al più tardi al verificarsi del trasferimento della proprietà o del diritto reale; tuttavia non rileva la clausola di riserva della proprietà nella vendita;
  • 2. per le cessioni degli altri beni mobili quando avviene la consegna o la spedizione del bene o al più tardi quando si verifica l'effetto traslativo del diritto di proprietà: anche qui non rileva la clausola di riserva della proprietà nella vendita;
  • 3. per i servizi all'atto del pagamento;
  • 4. in ogni caso il pagamento anticipato rispetto ai momenti appena descritti determina l'esigibilità immediata dell'imposta sull'importo pagato e l'operazione si considera già effettuata in tutto o in parte.


Per le operazioni tra paesi dell'Unione Europea (operazioni intracomunitarie) vige invece una normativa speciale.



Esistono tre aliquote IVA in vigore in Italia:
  • 4%,aliquota minima,applicata ad esempio alle vendite di abitazioni con requisiti "prima casa";
  • 10%, aliquota ridotta, applicata normalmente
  • 21% aliquota ordinaria, vale a dire che se la normativa tributaria non prevede specificatamente una delle due aliquote precedenti, questa ultima è l'aliquota da applicare.